Europrogettazione: Italia al primo posto per numero di beneficiari!

shutterstock_210669856L’Italia è al primo posto per numero di enti e imprese che beneficiano di finanziamenti europei a gestione diretta. Siamo primi davanti a Germania e Spagna. Nel 2018 le imprese italiane beneficiarie di un finanziamento europeo a seguito di un progetto sono state 3.947 rispetto alle 3.893 tedesche e 3.864 spagnole. Seguono i francesi con 3.550 e gli inglesi con 3.007. I dati – lo sottolineo – sono ufficiali e sono stati elaborati sulla documentazione della Commissione europea. Attraverso il Sistema di Trasparenza Finanziaria (FTS), infatti, è possibile sapere chi sono i beneficiari dei pagamenti della Commissione.

A livello regionale, si vincono molti più progetti al Nord che a Sud. Da sola, la Lombardia rappresenta il 28,33% del totale italiano. La macroregione “Sud e Isole” invece, conta appena il 13,18% del totale dei beneficiari italiani. Per quanto riguarda invece le università, il Politecnico di Milano nel 2018 ha vinto 70 progetti, l’Università di Bologna ne ha vinti 62 e quella di Roma “La Sapienza” 51. La prima università del Sud è di Napoli, al 14° posto con 24 progetti all’attivo. Ottime notizie sul fronte dei Comuni italiani. La loro partecipazione nei progetti europei è più che raddoppiata nel giro di tre anni. Lo scorso anno sono stati infatti 197 i Comuni beneficiari di un finanziamento europeo: 32 in Piemonte, 25 in Lombardia e 18 in Veneto. I nostri Comuni sono perfino riusciti a entrare in 22 progetti finanziati da Horizon 2020.

Nonostante l’ottimo risultato in termini di numero di beneficiari, il tasso di successo di enti e imprese italiane ai progetti europei – cioè la percentuale dei progetti vinti sul totale delle proposte presentate – è mediamente inferiore a quello di altri Paesi. In Horizon 2020, l’Italia è molto indietro. Siamo al 20° posto in classifica. Da quando esiste il programma sono state presentate da parte Italiana 77.763 proposte progettuali (dati aggiornati a luglio 2019). Di queste solo il 6,67% è stata finanziata. Ogni 100 progetti presentati, ne sono stati finanziati meno di 7. Molti non erano neppure eligibili. In pratica sono stati scartati prima ancora di essere valutati. Svizzera e Stati Uniti, che non sono nemmeno Paesi dell’UE hanno un tasso di successo doppio del nostro. – Matteo Lazzarini –

=> Scarica qui (in pdf) il fascicolo completo con dati e statistiche