Amarcord Bruxelles: il vecchio con l’asinello

Amarcord Bruxelles: il vecchio con l’asinello
Mi ricordo, sì io mi ricordo. Il signore con l'asinello nella rotatoria di Place Schuman. Venticinque anni fa a Bruxelles, all'angolo di rue Archimède, là dove oggi c'è l'Infopoint della Commissione europea, all'ombra del Berlaymont stazionavano spesso un anziano con un asinello. Sulla groppa dell'animale un enorme carillon a manovella. Il vecchio faceva ruotare il cilindro dello strumento e le la...
Di più

Italiani campioni di europrogettazione

Italiani campioni di europrogettazione
Pubblicato su
BRUXELLES\ aise\ - Ancora una volta l’Italia si conferma ai primi posti per numero di enti e imprese che beneficiano di finanziamenti europei a gestione diretta, cioè erogati direttamente dalla Commissione sotto forma di appalti e progetti. È quanto emerge nel libro “Europrogettazione. Chi vince e chi perde nei progetti europei”, curato da Matteo Lazzarini – segretario della Camera di Commerci...
Di più

Brogli elettorali all’estero: manca il timbro sulle schede

Brogli elettorali all’estero: manca il timbro sulle schede
Manca il timbro. Non un timbro qualsiasi. Quello tondo. Manca il timbro tondo sulla scheda elettorale degli italiani all’estero. Me lo ricordo bene il timbro tondo. In Italia ho fatto lo scrutatore e diverse volte sono stato anche presidente di seggio. Ricevevamo una guida di 200 pagine, scritta in un italiano burocratese, nella quale ti spiegavano che le schede andavano contate, firmate e timbrat...
Di più

Europrogettazione. Chi vince e chi perde nei progetti europei

Europrogettazione. Chi vince e chi perde nei progetti europei
L’Italia è ai primi posti per numero di enti e imprese che beneficiano di finanziamenti europei a gestione diretta, cioè erogati direttamente dalla Commissione sotto forma di appalti e progetti. Insomma, nell'europrogettazione noi italiani siamo bravi. E questa è una buona notizia. Nel libro "EUROPROGETTAZIONE. Chi vince e chi perde nei progetti europei" (disponibile alla Feltrinelli), al quale ha...
Di più

Eurosprechi italiani: irregolarità e frodi a danno del bilancio dell’UE

Eurosprechi italiani: irregolarità e frodi a danno del bilancio dell’UE
Nella Relazione Annuale 2017 della Corte dei Conti italiana, pubblicata lo scorso 21 dicembre, ci sono i dati degli eurosprechi italiani a danno del bilancio dell’Unione europea per i Fondi destinati all’Italia. In particolare, 1.754 segnalazioni di casi di irregolarità e sospette frodi riguarderebbero il periodo di Programmazione 2007-2013. Il danno sarebbe di quasi 900 milioni di euro. Per le ir...
Di più

Cento progetti europei vinti

Cento progetti europei vinti
Oltre 100 i progetti europei vinti negli ultimi tre anni. I successi delle Camere di Commercio Italiane all’Estero nell’europrogettazione sono raccolti in un fascicolo che è stato presentato lo scorso 6 novembre a Torino in occasione della Convention mondiale delle CCIE. La maggioranza dei progetti sono stati vinti nell’ambito di “Cosme”, il programma europeo per le piccole e medie imprese, nei pr...
Di più

Prodotti di qualità: appalto della Commissione europea

Prodotti di qualità: appalto della Commissione europea
È scaduto lo scorso 5 ottobre la gara d’appalto della Commissione europea per la fornitura di prodotti alimentari e bevande per le mense e il ristorante della sede della Commissione a Lussemburgo: salumi, formaggi, frutta, pesce, carne, dolci e vino, per un valore totale di 4,9 milioni di euro. Al precedente bando che aveva come oggetto lo stesso servizio non erano pervenute o erano state tutte re...
Di più

I bastardi dell’Europa

I bastardi dell’Europa
Ho incontrato Jean Quatremer per la prima volta più di dieci anni fa. Lo avevo invitato come guest speaker alla conferenza di inaugurazione dell'International Master in European Studies della Camera di Commercio Belgo-Italiana. L’Espace, la sala conferenze dietro il Rond-Point Schuman traboccava di gente. Avevamo fatto il pienone. Funzionari europei, lobbisti, giovani stagiaire, curiosi… tutti ad ...
Di più

No euro… no party

No euro… no party
“L’Europa va difesa perché è la dimostrazione che ci può essere sviluppo e crescita competitiva dell’economia senza sacrificare l’ambiente, senza rinunciare allo stato sociale, senza lasciare indietro gli ultimi ed allo stesso tempo senza mortificare le forze più dinamiche della società, a partire dagli imprenditori, dagli start-upper e dagli innovatori”. È coraggioso Fabrizio Macrì, nel suo saggi...
Di più

Europrogettazione: l’Italia al secondo posto

Europrogettazione: l’Italia al secondo posto
L’Italia è ai primi posti per numero di enti e imprese che beneficiano di finanziamenti europei a gestione diretta, cioè erogati direttamente dalla Commissione sotto forma di appalti e progetti. Insomma, nell'europrogettazione noi italiani siamo bravi. E questa è una buona notizia. Nel libro "EUROPROGETTAZIONE. Chi vince e chi perde nei progetti europei", al quale hanno contribuito Francesca Pal...
Di più